Che si vinca o che si perda

08 febbraio 2016
Categorie: Atleta, Persona

Sembrano frasi fatte, ma il contributo dei tifosi e di chi ti vuole bene fa la differenza, e il mio fans club sa darmi qualcosa di davvero speciale. Adesso voglio una vittoria da dedicare a tutti loro

E’ inutile girarci intorno. Domenica ero veramente incazzato, e ancora sto cercando di sbollire. All’ombra dei grattacieli di Dubai ho visto sfumare in poche centinaia di metri una vittoria importante, per il prestigio e per il morale. Con quello di domenica, i numeri parlano di sette podi stagionali in dodici giorni di corsa. Una vittoria ci sarebbe stata bene!

Questi giorni hanno confermato che ci sono, che il lavoro in inverno è stato fatto come si deve, e che sono competitivo anche su percorsi e arrivi impegnativi. Adesso ci vuole la vittoria e sento che è vicina: mai nella mia carriera ero partito così forte nell'avvio di stagione, e mai come quest'anno vorrei dedicare molte gioie ai tifosi che mi sostengono con un calore che non smette mai di stupirmi.

Sia dopo la conquista della maglia di leader a Hatta Dam che dopo la delusione di domenica, ho ricevuto tantissimi attestati di stima e di affetto da ogni provenienza, tramite tutti i canali. I tifosi sono parte integrante dei nostri momenti di gloria, come delle sconfitte. Quando vinci, l’abbraccio del pubblico ti dà la dimensione di quello che sei riuscito a fare: lo rende reale. Quando perdi, le parole e le pacche sulle spalle che all’inizio ti danno quasi fastidio, poi con il passare delle ore ti aiutano a rimettere insieme i pezzi e a capire che da ogni arrivo c’è una lezione utile da cui ripartire.

Fra i miei tifosi, c’è un gruppo che è naturalmente più vicino al mio cuore: è il mio Fans Club, fondato e presieduto da mio zio Paolo, e che da ormai molti anni si riunisce in Brianza, vicino ai luoghi dove vivevo da ragazzino, per iniziative legate a me e alla mia attività, per tifare per me negli appuntamenti importanti, e per condividere esperienze e momenti di ciclismo vero.

Mercoledì 10 Febbraio, il Giacomo Nizzolo Fans Club si riunisce all’Auditorium di Muggiò (MB) alle 20.30 per la serata di presentazione e tesseramento: io ovviamente ci sarò, e spero di incontrare come sempre anche tanti amici, vecchi e nuovi. La maglia del club di quest’anno è tutta un programma, e ve la mostro in anteprima qui sopra: spero che la indosseranno in tanti - tifando Nizzolo responsabilmente, s’intende!

Dopo c’è la Spagna, per qualche giorno di ritiro, e poi l’inizio della Campagna del Nord. L’obiettivo è chiaro: fare fuori quello zero. Il più presto possibile!